SGT RANDONEE 2016

Dorgali – 02 Aprile 2016

I nostri 115 Randonneurs

Sorridi, stai pedalando!

Foto e elenco brevettati, finalmente 😉

Ecco le prime foto, ne metteremo altre a brevissima scadenza.
Anzi, se qualcuno ci manda le sue le pubblichiamo volentieri sulla pagina FB.

Tanti di voi partecipano a gare e competizioni varie, in diversi ci avete chiesto “la classifica” e/o i tempi.
Allora, noi ve lo ricordiamo, tanto non ci stanchiamo:

Questa è una non-gara.

Abbiamo voluto proporre una cosa diversa rispetto a una competizione, e pensiamo che forse un po’ ci siamo riusciti. Questo fa parte anche dello spirito della Randonneé, nella quale non c’è classifica o ordine di arrivo, ma solo l’elenco dei brevettati, che infatti sono in ordine alfabetico 😉
Qui trovate quello della SGT Rando 2016.

E i tempi? Abbiamo utilizzato il sistema proposto dall’ARI, quindi la registrazione del vostro codice (la Rando Card) alla partenza e all’arrivo. E’ un sistema un po’ artigianale, per esempio ci sono stati problemi di connessione quindi qualche partecipante abbiamo dovuto farlo partire eppoi reinserirlo quando è tornata disponibile la connessione. Per registrare i tempi in maniera correttissima bisogna utilizzare i chip… che si usano nelle gare 😉

Ma questa era una proposta diversa, e per capirlo vi basta riguardare le foto.
Ma davvero vi capita anche durante una gara di sorridere così tanto?

Questo è un bell’articolo (in inglese, sorry) che racconta come l’approccio solo competitivo rischia di far perdere quello che è lo spirito dell’avventura dell’andare in bici:

http://www.theguardian.com/environment/bike-blog/2016/apr/12/no-more-hippies-and-explorers-lament-for-the-changed-world-of-cycling?CMP=share_btn_fb

Il nostro vincitore

Siccome non c’è premio, e anzi se arrivi troppo presto il nostro severissimo direttore di corsa Gian Mario neppure ti fa brevettare, vogliamo spendere due parole per alcuni amici che hanno capito lo spirito della Rando e si sono divertiti alla grande:

Prima di tutto il team degli amici sassaresi fortissimi, che l’anno scorso arrivavano mezz’ora prima a tutti i ristori e non si fermavano neppure per un biscotto: quest’anno si sono regalati e ci hanno regalato il tempo di scherzare, promossi!

Walter Marcialis da Nuoro, campione del mondo di risate, anche con la lingua di fuori aveva sempre la forza di una battuta (e ci vediamo per cena da te 🙂

Gli sposini Valeria e Massimo, che bellini!!!

Quelli che non sono riusciti a completare il giro, ma non hanno perso il sorriso, tra tutti Matteo “Spray” Anoffo, che stava andando alla grande (con la bici in acciaio, giusto per sottolinearlo ;-), ed è caduto con qualche frattura… le mani sempre sul manubrio…

Ma il nostro vincitore è Aldo, che si è dovuto ritirare la mattina fermandosi a Talana, e quando finalmente gli abbiamo mandato il van di recupero nel pomeriggio inoltrato, non voleva più andare via perché tutto il paese continuava ad offrirgli da bere e mangiare, questo si che è un randonneur!

Riassunto: Sempre meglio!

E ora giusto qualche numero, e un grazie enorme:
siete venuti a Dorgali e nel Supramonte in circa 150 persone, con 115 partenti e 100 brevettati, circa il doppio rispetto all’anno scorso.
Tante le persone e le imprese che hanno regalato il proprio impegno a questa festa del cicloturismo: le aziende che hanno contribuito con il cibo, la gentilissima Sabrina del Bar la Ruota di Urzulei e l’entusiasta Corrado (ci vediamo presto e con moltissimo piacere!) del Dori Mannu di Irgoli, le amiche della Ciclofficina Antonella, Elena e Gaia che ci hanno aiutato nella gestione dell’evento, l’uomo della provvidenza Francesco “Water Splinter Inks”, che ci ha aiutato a recuperare gli amici che hanno dovuto lasciare la sfida. E un grazie particolare lo vogliamo dare alla Cantina Giuseppe Sedilesu, perché quel Cannonau ha tirato su il morale a più di un randonneur dopo i primi 114 km, e al nostro amico Massimiliano dell’Hotel il Querceto, che ha creduto in questa idea e ci ha promesso che l’anno prossimo porterà Moser!

Ma il grazie più grande va a voi che avete raccolto questa sfida impegnativa, riempiendola di sorrisi.
All’anno prossimo!

Follow us